sabato 12 marzo 2011

“GIU' LE MANI DAI BENI COMUNI” performance-azione simbolica 12-3-11

Teri Volini e
Centro d’Arte e Cultura Delta di Potenza
partecipano alla manifestazione “Chi ha paura della scuola pubblica?”del 12 marzo 2011
con l'Azione Simbolica “GIU' LE MANI DAI BENI COMUNI”

La richiesta di rispetto per la Costituzione e per la ScuolaPubblica - alla base della manifestazione nazionale e cittadina del 12 marzo 2011 – ci offre lo spunto per ricordare e riaffermare con forza il diritto di godere dei BENI COMUNI, materiali e immateriali, e di difenderli , a costo di “mostrare I denti” !
É questo il senso della Performance di Teri Volini e dell'Opera realizzata per tale occasione.

L'intento è di mostrare come l'Arte “Differenziata” possa essere strettamente connessa alla vita, e come il suo potente linguaggio possa contribuire a prendere coscienza delle problematiche più comuni ed urgenti.

L' Arte - che predilige l'impegno nel sociale - è da considerarsi anch'essa un “bene comune”, quale prezioso strumento per osservare più acutamente la realtà e stimolare attente riflessioni negli osservatori.

Nel caso presente si sottolinea l'importanza dei Beni Comuni come elementi primari, basilari e necessari a tutti, come sottolinea Paolo Cacciari :
“Non sono prodotti, non sono oggetti che si fanno e si disfano, che si comprano e si vendono. Solo beni primari, basilari, nel senso che sono all'origine di ogni cosa. Sono ricchezze naturali e patrimoni culturali accumulati dalle generazioni che ci hanno preceduto. Sono sistemi di risorse, beni relazionali indispensabili a mantenere connesso il sistema vivente, Sono quelle cose che semplicemente ci fanno vivere”
Da queste prime riflessioni sgorga l'esigenza di conoscerli meglio, poi di esigerne la concretizzazione e condivisione come patrimonio di tutta l'umanità...

Nella raggiera dell'opera “GIU' LE MANI DAI BENI COMUNI” ecco iscriversi dunque - accanto a Costituzione e Scuola pubblica - altri fondamentali beni comuni come lavoro, biodiversità, biotecnologie, libera informazione, salute, pace, dignità, libertà,creatività, giustizia ma anche sementi, alimenti,cibo, saperi, arte e cultura non convenzionali, relazioni, libera espressione, servizi, merito, felicità, diritti, e habitat, aria, acqua, e futuro, e la stessa vita, la nostra e quella del pianeta...
Teri Volini
http://www.terivolini.blogspot.com

3 commenti:

  1. Hai ragione Teri, bisogna fare una rete di protezione per i beni comuni in questo difficile momento. In questo momento siamo particolarmente vicini all'acqua, vedi il blog di Stefano:
    http://www.orecchioverde.ilcannocchiale.it/
    baci
    Mariagrazia

    RispondiElimina
  2. scusa mariagrazia non avevo letto il tuo commento grazie diu quanto fate per la madre terra e per l'acqua !!!!!

    RispondiElimina
  3. un grande saluto anche a stefano!

    RispondiElimina