domenica 9 novembre 2014

MO' BASTA: NON SIAMO I PADRONI DELLA TERRA alla manif contro contro il decreto Sblocca Italia e art 38, cioè il peggiorare della situazione ....

Con il cartello NON SIAMO I PADRONI DELLA TERRA,  abbiamo partecipato sabato 8 nov  alla manifestazione  Mò Basta organizzata a Potenza   contro il decreto Sblocca Italia e art 38, che apre ulteriormente alla trivellazioni in Basilicata e ai rifiuti pericolosi etc. e che ha visto la partecipazione di numerosi Gruppi provenienti da diversi centri del territorio lucano e non solo, e tantissimi studenti della città e non solo,  nonostante il tempo inclemente con freddo e pioggia ...



Album Terraciano https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10203116718905100&set=pcb.10203116737265559&type=1&theater

                                                                              
 












foto Terraciano

NON SIAMO I PADRONI DELLA TERRA !!!!! 
è il  nostro  PENSIERO BASE per l' IMPROROGABILE CAMBIAMENTO DI ROTTA  che deve portare alla dismissione di qualsiasi comportamento che vada contro l'ambiente e la salute nostra e delle future generazioni.
Abbiamo spesso ripetuto questa frase come un leit motif ,  ed eravamo in compagnia di tanti  altri preziosi striscioni con slogan , slogan, portati per la maggior parte da giovani che con passione mostravano che c'è ancora una speranza, se c'è una viva coscienza del nuovo rispetto per la terra..












 

foto Teri Volini


 fotoAlex 

Siamo gli unici abitanti del pia neta  a rimanere  indifferenti davanti la propria rovina! Abbiamo creato un inquinamento generalizzato e incontrollato e continuiamo a farlo, come se non ci riguardasse.
Come se i primi a piangerne le conseguenze irrimediabili non dovessimo essere noi, gli umani non più tali.  



 foto Vincenzo Sileno

In Basilicata la situazione è drammatica, e tanti -TROPPI- restano indifferenti, come imbambolati, impotenti davanti a qualcosa di molto pericoloso...
Abbiamo  fatto ammalare la Terra - l’aria i mari, i fiumi, gli oceani-   continiamo a farlo ,  o a PERMETTERE AD ALTRI DI FAERLO come se ciò non  riguardasse TUTTI/E,  incuranti della  salute, della nostra  stessa vita e di  quella delle future generazioni,  che stiamo compromettendo sempre più, implacabilmente…












foto Fabiana

È tempo di agire. Tutti noi possiamo fare qualcosa, rivedendo i nostri stili di vita  e pretendendo che si blocchino  coloro che non fermano le azioni distruttive del territorio,!
Le Istituzioni - che rappresentano l'interesse di tutti noi cittadini, devono agire  per

uno sviluppo compatibile, ma i cittadini devono chiederlo, pretenderlo!

 E’ diritto/dovere di ciascun/a  cittadino/a consapevole!













foto Fabiana

















foto Cristiana


Il nostro territorio è sempre più fortemente a rischio ed è nostro diritto/dovere non solo essere a conoscenza delle problematiche che lo riguardano ma anche   intervenire per una protesta  ferma e civile.
 Ciascuna persona che abbia a cuore la salvaguardia dell’ambiente  e  la salute propria e delle future generazioni – le due cose sono peraltro strettamente  connesse!!- DEVE  manifestare!










foto Cutro



Nessun commento:

Posta un commento